SERVIZI UGL

Banche, Peretti: “Su sofferenze Bankitalia evidenzia omissioni Abi”

“Le ultime stime Bankitalia sulle sofferenze bancarie confermano i nostri dubbi sullo ‘strano caso’ delle modifiche dei dati Abi”.
Lo dichiara il segretario generale dell’Ugl Credito, Piero Peretti, spiegando che “come abbiamo denunciato anche in audizione alla Commissione Finanze della Camera, casualmente, all’indomani del decreto legge sulla riforma delle Bcc e sulle sofferenze, Abi ha modificato il suo report mensile omettendo i 200 miliardi di sofferenze lorde e lasciando spazio alla ben più rassicurante cifra di 89 miliardi di sofferenze nette. La Banca d’Italia, invece – prosegue -, ha continuato a pubblicare il dato delle sofferenze lorde, evidenziando a gennaio un aumento a 202 miliardi di euro, contro i 200,9 miliardi di dicembre 2015 ed i quasi 185,5 di gennaio 2015. Praticamente, in un anno sono aumentate di quasi il 9 per cento. Un dato sconcertante”.
“Si conferma, quindi, in tutta la sua gravità il problema delle sofferenze di cui, è bene ricordarlo, le imprese sono le prime a pagare il prezzo – aggiunge – visto il calo dei prestiti su base annua ed un aumento dei tassi di interesse sui finanziamenti. Continuiamo a credere che non sia questa la via maestra per aiutare l’Italia ad uscire fuori dalle secche di una crisi che solo il Governo continua a non vedere”.