“In passato una delle conseguenze negative del Jobs Act è stata l’abuso sfrenato dei voucher, che ha   portato a un livellamento verso il basso delle retribuzioni a scapito dei lavoratori”. Lo dichiara in una nota Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, sulla reintroduzione dei voucher. ”Ciò non toglie che in alcuni settori come l’agricoltura, il turismo, la ristorazione e il commercio servono per combattere il lavoro nero, soprattutto in Alcune stagioni dell’anno. La strada da percorrere è il reinserimento Per brevi periodi con un massimo di ore mensili, così da evitare situazioni di sfruttamento e ulteriore precarietà lavorativa. Inoltre, è necessaria la massima tracciabilità dell’utilizzo e sanzioni severe   per chi non dovesse rispettare le regole'”, afferma Capone.

Share This: