“Condivido l’intervento dell’On. Nicola Molteni della Lega che in occasione del dibattito sulla fiducia al Governo Conte ha ricordato la necessità di procedere ad un aumento di personale delle Forze di Polizia, in particolare della Polizia Penitenziaria e dei Vigili del Fuoco”. Lo afferma il Segretario Nazionale della Ugl Polizia Penitenziaria, Alessandro De Pasquale, che da questo Governo si aspetta “un vero cambiamento del sistema penitenziario che l’Ugl considera da anni fallimentare”.
“I precedenti Governi, afferma De Pasquale, hanno proceduto ad una complessiva contrazione del personale delle Forze di Polizia e delle strutture operative; la polizia penitenziaria, per effetto della legge Madìa, ha subìto un drastico taglio di personale a livello nazionale, passando da circa 41.335 unità nel 2013 a circa 37.181 unità nel 2017”.
“La legge Madia – conclude De Pasquale – dovrà essere cancellata e sostituita con un provvedimento che preveda un aumento di risorse umane per la Polizia Penitenziaria ed una nuova rimodulazione delle piante organiche, che siano più aderenti alle reali necessità degli istituti penitenziari”.

Share This: