“Esprimo il mio vivo apprezzamento per l’approvazione del decreto dignità che, nella versione emendata dalla Camera, sembra andare nella giusta direzione”. Lo afferma il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, secondo il quale il Governo nel corso dell’esame a Montecitorio” ha saputo trovare il giusto equilibrio riguardo la stretta sui contratti a termine e la reintroduzione limitata dei voucher. Vanno nella direzione da noi auspicata anche gli incentivi al lavoro stabile che intendono promuovere l’occupazione giovanile e il giro di vite sulle delocalizzazioni aziendali”.

Share This: