“Grave incidente accaduto ieri nello stabilimento siderurgico di Aferpi a Piombino: per cause ancora da accertare un lavoratore è rimasto seriamente ferito dopo essere stato travolto da un motore caduto da uno stallo”.
Lo riferisce il Segretario Generale Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, insieme alla Segreteria territoriale e alla rsu.
“Potrebbe apparire paradossale – sottolinea – che in una fabbrica quasi vuota e ormai ferma possano accadere infortuni.  Non solo esprimiamo vicinanza all’operaio e alla sua famiglia, ma come Organizzazioni sindacali  dobbiamo  sicuramente fare di più, trovare nuove strade e normative per impedire il ripetersi di gravi episodi, che possono portare anche alla morte. L’Ugl sta già facendo la propria parte: il 1° maggio a Roma (piazza S. Silvestro) e poi il 23 giugno a Milano (piazza Duomo) ha realizzato l’iniziativa lavorare per vivere’ con l’installazione di 1029 sagome bianche in ricordo delle vittime sul lavoro del 2017”.
“Il senso dell’iniziativa è il seguente: non dobbiamo abituarci alle tragedie. Nei primi quattro mesi del 2018 sono stati già registrati 286 decessi sul lavoro in Italia, un dato impressionante che deve far riflettere su quanta strada ci sia ancora da fare verso il rispetto delle regole e per la sicurezza sul lavoro”.
“Occorrono più formazione, controlli e maggiori sanzioni – conclude Spera – per chi non osserva tutte le misure necessarie, ma sono altrettanto fondamentali la mobilitazione e un più efficace intervento delle Istituzioni per diffondere una vera cultura della sicurezza nel nostro Paese”.

Share This: