“Nel corso dell’incontro di oggi tra i vertici aziendali di Hitachi Rails Italia e le organizzazioni sindacali, che si è tenuto presso la sede romana dell’azienda, è stata presentata una realtà industriale forte e in crescita, intenzionata a integrare in senso migliorativo le varie realtà italiane, nipponiche e inglesi puntando su competenze, esperienze e cultura”.
E’ quanto scrivono in una nota congiunta il Segretario Confederale dell’Ugl, Adelmo Barbarossa, e il Segretario Generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, aggiungendo che “i fondamentali economici sono molto positivi e in crescita costante e le commesse acquisite e in via di acquisizione lasciano presagire un futuro sereno per gli oltre 2mila lavoratori italiani del gruppo. Gli investimenti sono finalizzati in termini assoluti a migliorare l’organizzazione aziendale e a rendere il lavoro meno impegnativo in termini di manualità ma allo stesso tempo più performante in termini di qualità”.
“Hitachi – aggiungono nella nota i sindacalisti – dispone di una gamma di prodotti unica, che va dal tram al treno ad Alta velocità, passando per i treni regionali e varie tipologie di metropolitane. Ciò garantisce un’importante competitività sui mercati e al contempo importanti opportunità occupazionali per il futuro. In termini di premio di risultato si sono raggiunti obiettivi importanti che garantiscono a livello base, ovvero al quarto livello, oltre duemila euro”.

Share This: