“Il risultato delle votazioni sull’ipotesi dei accordo approvata dai metalmeccanici e sottoscritta al ministero dello Sviluppo Economico tra Ilva in AS, ArcelorMittal, Governo e parti sociali, è frutto e seguito di quanto duramente svolto dall’Ugl unitamente alle altre organizzazioni sindacali per la vertenza protratta in questi lunghissimi mesi. Il metodo della ragione, invocato più volte, ha dato esito positivo della quasi totalità dei lavoratori che si sono espressi con il voto individuale, dove il 94% di questi si è espresso a favore dell’accordo”.
Lo dichiara il Segretario Generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, spiegando che “dopo mesi di attesa e trattative, a volte anche spigolose e nervose, i lavoratori hanno premiato il lavoro svolto, approvando a larghissima maggioranza un accordo che garantisce tutti. Certo è che possiamo esprimere soddisfazione, ora però saremo vigili ad incalzare un confronto migliorativo per l’attuazione del piano industriale e ambientale, dove il nuovo esecutivo ha giocato un ruolo importante per la svolta della trattativa. Non abbiamo assolutamente dimenticato  i tanti lavoratori dell’indotto e degli appalti: l’Ugl ha già avanzato richiesta di incontro al Mise per aprire un confronto specifico, di cui – conclude Spera –, garantiremo avere la pari attenzione, tanto quanto i dipendenti diretti del Gruppo Ilva”.

Share This: