“I sindacati hanno chiesto un incontro urgente con l’amministratore delegato di Ntv per avere delucidazioni sull’evoluzione societaria e per sollecitare un confronto sulle problematiche ancora aperte che hanno portato allo sciopero del 29 gennaio”.
Lo dichiara il Segretario Nazionale dell’Ugl Attività ferroviarie, Umberto Nespoli, in merito alla notizia che gli azionisti di Ntv hanno accettato all’unanimità l’offerta del fondo Usa ‘Global Infrastructures Partners’ (Gip).
Per il sindacalista “occorrono rassicurazioni per i lavoratori che hanno contribuito al risanamento della società e quindi anche all’acquisizione della stessa da parte del fondo azionario americano”.

Share This: