Il progetto che vedrà Milano nuova capitale finanziaria d’Europa è volto a ridare valore all’Italia nel suo insieme, mediante un’operazione che prevede agevolazioni fiscali sia per le piccole e medie imprese che per gli investitori e operatori finanziari anche europei.” E’ quanto ha dichiarato Paolo Capone, leader Ugl, sullaa legge ”speciale” per Milano, proposta da Maurizio Bernardo, presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, che prevede la nascita di un polo economico di cui potrà beneficiare l’intero Paese.

”In un clima post Brexit incrementare l’attrattiva economica italiana, attraverso la creazione di un distretto ad hoc, offrirà la possibilità ai nostri giovani di non dover necessariamente espatriare per trovare lavoro. Inoltre, con questa manovra si getteranno le basi per la costituzione del Gruppo economico di interesse europeo capace di coinvolgere partner internazionali con l’obiettivo di incentivare le attività d’impresa e i nuovi investimenti. Per cui è necessario l’appoggio del Governo affinché si verifichino tutte le condizioni per l’avvio del progetto,” conclude.

Share This: