Grande attenzione e sensibilità dimostrata oggi dal Comune di Roma

“Oggi, dimostrando grande attenzione e sensibilità al problema, l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Roma ha ascoltato le nostre preoccupazioni e condiviso la nostra idea di istituire un tavolo permanente sul tema della sicurezza, da convocarsi a breve; nel frattempo si impegnerà in una campagna di sensibilizzazione mirata alla tutela fisica e morale degli operatori front line del Trasporto pubblico locale”.
Lo dichiara il Segretario Ugl Autoferrotranvieri  Lazio, Lucio Valeri, spiegando che “alla luce di tutto ciò, abbiamo deciso di differire a data da destinarsi lo sciopero proclamato per questo venerdì, 6 luglio, dalla nostra sigla, ma solo per Roma Capitale. Lo sciopero del 6 luglio di 24 ore resta invece per le altre Province perché la sicurezza di utenti e lavoratori, questione urgente e inderogabile, merita maggiore attenzione di quella riscontrata fino ad oggi: l’Assessorato alla Mobilità di Roma, infatti, è l’unica istituzione finora ad aver ascoltato le nostre richieste; auspichiamo che le nostre proteste portino tutte le Istituzioni a impegnarsi concretamente”.
“Lo sciopero del 6 luglio di 24 ore a livello regionale indetto dalla nostra sigla per la sicurezza dell’utenza e per i lavoratori del Tpl, – conclude Valeri –  nasce dall’esigenza di portare alla luce la grave condizioni relative alla sicurezza che vivono gli operatori del settore, di denunciare le aggressioni, gli incidenti e tutte le incresciose situazioni, riportate o meno dalle cronache dei giornali, per individuare soluzioni condivise e per far sì che chi garantisce il trasporto non rimanga mai solo di fronte alla violenza in cui a volte si imbatte”.

 

Share This: