“Un primo maggio di confronto e di condivisione, questo l’obiettivo della nostra tre giorni di Festa del Lavoro: tre giorni dedicati ai lavoratori, ai pensionati, a chi un lavoro non ce l’ha e lo cerca e a chi invece si è arreso”.

Sono parole di Francesco Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, impegnato in questi giorni nell’evento organizzato a Latina, a cui è stato dedicato un intero ‘Villaggio del Lavoro’.

“Dopo due giornate di confronto con il mondo politico nazionale e locale – spiega – domani le piazze e le vie della città saranno interamente dedicate al lavoro e ai lavoratori, ai disoccupati e ai pensionati, alle famiglie, cioè a quell’Italia forte che, nonostante tutto, va avanti e contribuisce per questo a costruire un Paese migliore. Il nostro Primo maggio è  un messaggio forte inviato al governo affinché il lavoro torni centrale nell’agenda politica ed economica e così anche i diritti dei lavoratori”.

Domani, dalle ore 10.00 avrà inizio il concentramento presso piazza del Quadrato. La partenza del corteo è prevista per le ore 10:30. L’arrivo sarà a piazza del Popolo, dove il  segretario generale dell’Ugl chiuderà la manifestazione con il comizio. 

 Roma, 30 aprile 2017

Seguici e metti un like:
error