«Ammortizzatori sociali, proroga del blocco dei licenziamenti individuali e collettivi e allentamento dei vincoli sulle causali nel tempo determinato, in tutti i casi almeno fino a dicembre». È la richiesta che il segretario confederale dell’Ugl, Fiovo Bitti, ha formulato durante la videoconferenza di oggi alla ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, aggiungendo: «Si tratta di misure urgenti che, però, non sono assolutamente sufficiente a contrastare il drammatico crollo di queste settimane dell’occupazione, ad iniziare da quella stagionale e a tempo determinato, e la totale assenza di prospettive per l’autunno, visto l’andamento generale dell’economia e la fortissima contrazione dei consumi». «Serve quindi un forte sostegno al reddito, da estendere non solo al lavoro dipendente, da realizzarsi anche attraverso un intervento strutturale sul cuneo fiscale, ed una azione volta a favorire l’utilizzo  Di strumenti come i contratti di solidarietà espansiva, l’isopensione, la contrattazione collettiva di secondo livello e il part time incentivato per agevolare il ricambio generazionale e la riqualificazione del personale dipendente, per rafforzare la produttività e mantenere la dovuta attenzione alle problematiche connesse al distanziamento sociale».

Seguici e metti un like:
error