“Notizie positive dall’incontro di oggi al Mise per il sito CNHI di Bolzano, che occupa 750 dipendenti e che produce mezzi militari, soprattutto per la Difesa, di altissima qualità e che rappresenta, non solo per il nostro Paese, ma in tutto il mondo, un fiore all’occhiello”. Lo dichiara il segretario generale Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, a termine dell’incontro al quale era presente anche il segretario territoriale Ugl di Bolzano Nicola Bruno. Hanno partecipato i vertici di CNH Industrial, il vice capo di gabinetto del ministero dello sviluppo economico, ing. Giorgio Sorial, e i rappresentanti del ministero della difesa.
“Tre i punti fondamentali emersi dall’incontro di oggi, che hanno trovato un positivo riscontro nel governo. In primo luogo, viene confermata la rimodulazione degli impegni per il progetto VBM fino al 2029. In secondo luogo, si garantisce quanto già in essere. Infine, – conclude Spera – si cercherà in tempi brevi di superare alcuni ostacoli burocratici, con il coinvolgimento di tre dicasteri: oltre al Mise e alla Difesa, giocherà un ruolo importante il ministero dell’economia.”

Seguici e metti un like:
error