Per la realizzazione del Programma di azione biennale

“Nella giornata internazionale delle persone con disabilità manifestiamo al ministro della Famiglia e della Disabilità, Lorenzo Fontana, e al Sottosegretario, Vincenzo Zoccano, la totale nostra disponibilità a collaborare  per la realizzazione Programma d’azione biennale adottato con Decreto del Presidente della Repubblica del 12 ottobre 2017 e contribuire così alla creazione di una nuova cultura del sociale, che ponga al centro dell’interesse politico tutti i soggetti deboli della nostra società, affinché dopo le tenebre su di loro possa finalmente risplendere il sole”.
Lo dichiara il responsabile nazionale dell’Ufficio  Politiche della disabilità dell’Ugl, Giovanni Scacciavillani.
“Nel 2018 la politica ha alimentato grandi aspettative nel vasto mondo della disabilità. Abbiamo salutato felicemente la creazione del ministero della Famiglia e della Disabilità convinti come siamo che possa essere la cabina di regia di cui ha parlato recentemente il ministro Fontana e che noi da anni auspichiamo per razionalizzare il disarticolato sistema disabilità e rispondere così in modo rapido, concreto e adeguato alle esigenze drammaticamente sempre più pressanti delle persone con disabilità e delle loro famiglie, che si son fatte carico finora di tutte le esigenze assistenziali ed esistenziali e hanno visto i loro drammi e i loro bisogni completamente ignorati”.
“La speranza e l’augurio che il ministro per la Famiglia e le Disabilità Fontana e il Sottosegretario Zoccano possano innanzitutto rispondere alle esigenze di razionalizzazione del sistema disabilità, parte considerevole di quel gigantesco e costoso Moloch rappresentato una moltitudine di leggi e norme che hanno generato inutili e dannose procedure burocratiche in cui i cittadini e soprattutto i più deboli si perdono. Un sistema che ha finora interpretato il sociale senz’anima, come una qualsiasi pratica burocratica, senza la rappresentazione delle sofferenze che si celano dietro i volti disperati di molti e ha alimentato così quella depressione che sta caratterizzando sempre più la nostra società”.
“La speranza e l’augurio che il nuovo Governo, per garantire alle persone con disabilità una maggiore protezione, consentire loro di vivere indipendenti e partecipare a tutti gli ambiti della vita, si adoperi per l’attuazione del secondo Programma d’azione biennale adottato con Decreto del Presidente della Repubblica del 12 ottobre 2017”.
“Un Programma elaborato dall’Osservatorio Nazionale Disabilità in linea con la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità contenente soluzioni innovative per le nuove politiche della disabilità, come quelle ad esempio per l’inclusione lavorativa, fortemente volute dalla Ugl, che possono portare l’Italia ad essere un punto di riferimento nel contesto europeo e mondiale”.

 

Seguici e metti un like:
error