“Dal Governo protocolli e linee guida lacunosi  e non idonei a garantire la riapertura delle attivita’ su tutto il  territorio. E’ evidente che senza l’apporto degli enti locali non  ci sarebbe stata alcuna effettiva ripartenza. In questa fase le  Regioni svolgono un ruolo di supplenza essenziale al fine di  fornire a imprese e lavoratori gli strumenti necessari per  districarsi all’interno di un quadro normativo farraginoso e  oscuro. Sarebbe opportuno sospendere il pagamento delle tasse per  tutto il 2020 al fine di garantire maggiore liquidita’ alle  aziende. Il nostro Paese ha, inoltre, bisogno di uno shock fiscale  come la ‘Flat tax’ in grado di favorire una solida ripresa  economica. Ci aspettiamo dall’Esecutivo meno promesse e proclami e  piu’ fatti a sostegno del nostro tessuto imprenditoriale che deve  essere messo in condizione di ripartire e tornare a produrre  utili”. Lo afferma Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, in  merito alla riapertura delle attivita’ disposta dal Governo.

Seguici e metti un like:
error