“Gli investimenti in Electrolux proseguono, e questo è un bene, ma c’è bisogno di monitorare il sito di Solaro, in provincia di Milano”.
Lo dichiara al termine di un incontro il segretario generale UGL Metalmeccanci, Antonio Spera, presente con le delegazioni di Forlì e Milano.
“La perdita di commesse, pari a circa 150 mila pezzi, nello stabilimento milanese va gestita con una nuova richiesta di cassa integrazione per solidarietà dei 160 esuberi dichiarati per la perdita di commesse. Il ministero dello Sviluppo economico, nella persona del vice capo di gabinetto Giorgio Sorial, ha dato la massima disponibilità a supportare il piano industriale che prevede per Solaro nel prossimo triennio circa 50 milioni di euro di investimenti”.
“Complessivamente il piano industriale prevede 304 milioni di investimenti in tutti e sette i siti di Electrolux in Italia dove il gruppo occupa 5.600 dipendenti. Su Solaro, in particolare, è previsto un nuovo prodotto, una lavastoviglie, a partire dal 2022, ma sono state perse due commesse, tra cui una di Ikea che avrebbe dovuto acquisire circa 90 mila pezzi e che invece adesso saranno prodotti in Turchia presso un altro cliente”.
“Nel piano presentato oggi sono confermati – conclude Spera – investimenti e volumi, a partire da quelli dello stabilimento di Forlì, dove si dimostrano ancora in crescita”.

Roma, 06 novembre 2019

Seguici e metti un like:
error