“Semplicemente inaccettabile l’atteggiamento tenuto oggi da ArcelorMittal durate l’incontro che si è svolto presso il Mise alla presenza del ministro Patuanelli”. Lo dichiara il segretario generale UGL Metalmeccanici, Antonio Spera, presente all’incontro con il vice segretario nazionale UGL Chimici, Eliseo Fiorin.
“Il nuovo piano prevede circa 6300 esuberi e la riduzione della produzione di acciaio. Il governo deve intrvenire per mettere fine a questa provocazione che il nostro Paese non può subire”. “Se la vera intenzione di ArcelorMittal è quella andarsene da Taranto – conclude Spera -, sarebbe molto più onesto dirlo, lasciando al Governo il compito di farsene carico”.

Seguici e metti un like:
error