Non faccia stessa fine Roma Metropolitane

 

“L’UGL Terziario conferma la presenza allo sciopero del 25 ottobre prossimo anche per pretendere risposte certe e risolutive ormai da anni attese da una Amministrazione che evidentemente ha scelto di non rispettare il lavoro quotidiano di centinaia di persone che erogano servizi alla cittadinanza”.
Lo dichiara il segretario Ugl Terziario Roma, Claudio Bonelli, alla luce del passaggio di “Farmacap da uno stato commissariale ad un altro regime commissariale, procedura che non permette di affrontare seriamente i tanti problemi  da anni rappresentati all’Amministrazione comunale”.
“La buona volontà del direttore generale di Roma Capitale, Franco Gianpaoletti, – spiega Bonelli – che ha ricevuto l’incarico di occuparsi dell’azienda speciale Farmacap, non può bastare. Alla riunione del 16 ottobre scorso presso gli uffici di Roma Capitale, alla quale gli Assessori convocati non hanno sentito il dovere di partecipare, la Giunta Raggi ha dato l’impressione di voler rimandare importanti decisioni. Una su tutte un nuovo CdA e un piano industriale che possa rilanciare i servizi delle 45 farmacie comunali, con i numerosi servizi svolti da Farmacap”.
“Il modo con cui l’Amministrazione capitolina (non) sta gestendo l’azienda speciale Farmacap – conclude Bonelli – ci fa percepire, mentre seguiamo il percorso di liquidazione di Roma Metropolitane con il conseguente ricollocamento di tutto il personale, la volontà di prorogare scelte di rilancio annunciate per poi dichiarare la dismissione piuttosto che la vendita ai privati”.

Seguici e metti un like:
error