“Siamo favorevoli al superamento della condizionalità economica attualmente prevista per la programmazione dei Fondi UE per rendere quella post 2020 sempre più efficace”.
Lo dichiara Maria Rosaria Pugliese, responsabile dell’Ufficio Programmazione regionale e fondi strutturali dell’Ugl, commentando la posizione del governo italiano sul futuro della politica di coesione Ue.
“Come abbiamo già avuto modo di ribadire al ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti – aggiunge -, occorre favorire la concentrazione degli interventi e mantenere risorse almeno pari a quelle della programmazione in corso, nonchè rafforzare il sito Opencoesione nell’ottica di riavvicinare i cittadini all’UE promuovendo davvero i valori di coesione e di crescita sociali nella spesa dei fondi”.

Seguici e metti un like:
error