“Sono dati allarmanti quelli pubblicati dall’Istat sull’andamento dell’economia italiana che non lasciano speranza alle aspettative dei consumatori. Frena ancora la spesa delle famiglie che a fine 2019 crescerà appena dello 0,6%, in netto rallentamento rispetto all’anno precedente. Il quadro negativo appare lo stesso anche per il 2020, segno che gli italiani sono sfiduciati e maggiormente propensi al risparmio e non all’acquisto di beni”. Lo afferma in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito ai dati rilasciati dall’Istat ‘Prospettive per l’economia italiana nel 2019-2020’. “Il Governo deve intervenire urgentemente attraverso misure coraggiose come la ‘Flat tax’ e un poderoso taglio del cuneo fiscale a vantaggio dei lavoratori, per rafforzare il loro potere di acquisto e favorire così l’occupazione e la ripresa economica del Paese”.

Seguici e metti un like:
error