L’aumento dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato “è un dato incoraggiante, segno dell’importante inversione di tendenza rispetto alle politiche del passato”.  Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’Ugl, commentando gli ultimi dati Inps che certificano un incremento del 148% dei contratti di lavoro stabili nei primi 7 mesi del 2019, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “Auspico che l’attuale Governo prosegua lungo questa strada, puntando alla
riduzione della pressione fiscale e a nuovi investimenti finalizzati alla crescita economica e al rilancio dell’occupazione”, conclude.

Seguici e metti un like:
error