“I dati diffusi oggi dall’Istat sull’occupazione di novembre sono frutto delle buone politiche del precedente Governo, in particolare della riforma Quota 100 che ha consentito a circa 200 mila lavoratori di andare in pensione,  favorendo così, nel nostro Paese, il ricambio generazionale e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Tuttavia, c’è ancora  molta strada da fare per uscire dalla crisi e garantire un’occupazione stabile e duratura. L’Italia si trova in una fase di incertezze politiche ed economiche, per cui sono necessarie strategie politiche coraggiose capaci di ridare un impulso ai  consumi e incentivare l’aumento dei posti di lavoro”. Così Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, commentando i dati  dell’Istat sull’occupazione di novembre.

Seguici e metti un like:
error