“Apprezziamo la scelta del Consiglio di Amministrazione di Leonardo di semplificare la struttura aziendale, operazione che non comporterà esuberi di personale nelle nuove divisioni”.
Lo dichiarano in una nota congiunta il segretario confederale Ugl, Adelmo Barbarossa, e il segretario generale Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, in merito al Consiglio di Amministrazione di Leonardo, riunitosi ieri a Roma, che ha deliberato la riorganizzazione delle divisioni legate alla Difesa e Sicurezza. In particolare sono state create due divisioni: Elettronica e Cyber Security. Nella prima sono state accorpate le divisioni Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale (ETN), Sistemi Avionici e Spaziali (SAS) e Sistemi Difesa (Oto Melara e Wass). Nella nuova divisione Elettronica verranno inserite le due Lob, Traffic Control Systems e Automazione, in precedenza nella divisione Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni (SSI). La guida della nuova macro divisione, circa 12000 dipendenti, è stata affidata a Norman Bone già capo della Divisione SAS. La Divisione Cyber Security è stata affidata a Barbara Poggiali, persona esterna al Gruppo Leonardo, che assumerà l’incarico dal 21 gennaio 2019 e sarà a diretto riporto dell’Amministratore Delegato.
“La nuova struttura – sottolineano – dovrà velocemente adeguarsi ai mercati, portando avanti azioni sinergiche finalizzate alla competitività e all’efficienza. Servirà quindi una forte azione di rilancio industriale basata su una ingegneria efficiente e competente, che dovrà sviluppare in tempi congrui prodotti e sistemi di nuova generazione, in grado di attirare i mercati ed essere competitiva con i principali player internazionali”.
“Altrettanto importante per l’Ugl Metalmeccanici la necessità, espressa al Cda, di continuare sulla strada del ricambio generazionale – concludono Spera e Barbarossa – anche in area dirigenziale, puntando nelle scelte su merito e competenza”.

Seguici e metti un like:
error