Si aprono oggi , con una conferenza stampa alle ore 12.00 con il segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, i tre giorni di celebrazioni della Festa del Lavoro che quest’anno l’Ugl ha scelto di organizzare a Latina, presso il ‘Villaggio del Lavoro’ in piazza del Popolo.
Il 1° Maggio sarà l’evento culminante di due giorni di confronto e di dibattito sul lavoro e sul futuro dell’Italia, con ospiti illustri del mondo politico, sindacalisti e cittadini, senza dimenticare attività culturali, musicali e ludiche per famiglie e bambini.

Il programma della giornata di oggi:

ore 11.00 inizio manifestazione con inaugurazione delle mostre “Arte e lavoro”, “Dalla Cisnal all’Ugl”, “L’Umanesimo del Lavoro, la redenzione delle terre pontine”.
ore 12.00 Conferenza stampa con il segretario generale Ugl Francesco Paolo Capone e presentazione della ricerca Ugl Giovani  L’Italia non è un paese per giovani;
ore 16.00 tavola rotonda Giovani: patrimonio e futuro dell’Italia che lavora
Partecipano
Alfredo D’Attorre  Camera dei Deputati  Articolo 1
Umberto Marroni  Deputato Pd
Rosanna Giampino Managing Director della Eyes S.r.l
Daniele Saponaro Dirigente Nazionale Gioventù Nazionale
Amelia Mollica Graziano Forum Nazionale Giovani
Letizia Lugini Responsabile InformaGiovani Rieti
Salvatore Muscarella Segretario Nazionale UGL Comunicazioni
Modera: Carlo Buttaroni, presidente Tecnè

ore 17.30 tavola rotonda Infrastrutture e sviluppo: Roma – Latina, opera necessaria;
Partecipano
Antonio Terra Sindaco di Aprilia
Enrico Forte Consiglere Regionale Lazio
Luca Malcotti  Consigliere Regionale Lazio
Ermenegildo Rossi segretario confederale Ugl
Fabio Milloch Segretario Nazionale UGL Autoferrotranvieri
Modera: Alessandro Panigutti direttore responsabile Quotidiano Latina

ore 19.00 tavola rotonda Sindacato e politica per un’Italia da ricostruire;
Francesco Paolo Capone Segretario Generale UGL
Giorgia Meloni Presidente FdI
Modera: Roberto Rosseti giornalista

Ore 21.00
Alessio Giaccherini BASS (estende mix)
Ore 22.00
Cover Rino Gaetano Revisited

Seguici e metti un like:
error