“Il primo nodo da cui partire è quello delle risorse. La rivalutazione annuale è giusta, ma in tem­pi di bassa inflazione non è decisiva”. Il commento è di Luca Malcotti, vice segretario generale UGL, accompagnato dal segretario confederale, Fiovo Bitti, al tavolo di confronto con il governo. “Ed allora occorre rivedere la platea dei beneficiari della 14^ mensilità, agendo sui tetti. Serve soprattutto un intervento fiscale. Alla luce dei 58 miliardi di IRPEF versati, ci sono margini per pensare una misura come quella allo studio per i lavoratori dipendenti. L’impatto sarebbe importante anche per il rilancio dei consumi”.

Seguici e metti un like:
error