“Fa bene il Governo a non invertire la linea sulla manovra economica per il 2019, poiché le scelte fatte in essa sono il frutto di una politica economica che non ha nulla a che vedere con il passato”. Lo ha dichiarato oggi in una nota Paolo Capone, Segretario Generale UGL.

Secondo il sindacalista, “semmai sarebbe auspicabile un dialogo e un confronto costruttivo con l’Unione Europea, anche perchè le scelte fatte nel disegno di legge di bilancio danno un reale impulso alla crescita.
Sono sicuro – conclude Capone – che alla fine i burocrati europei lo capiranno e se ne faranno una ragione”.

Seguici e metti un like:
error