“Come spesso capita alla Rai, bastano pochi spifferi per far partire la ridda delle voci e delle illazioni sulle ipotesi di chiusure, accorpamenti di canali e tagli alla programmazione. Non e’ nostra abitudine correre dietro a questo malcostume. Tuttavia ci preme ricordare che il momento di estrema difficolta’ attraversato dal Paese e dalla Rai nello specifico, impone un cambiamento netto nei rapporti con i lavoratori e i loro rappresentanti. Sulle prospettive a breve, medio e lungo termine va aperto un tavolo di confronto permanente”. Lo dichiara Fabrizio TOSINI coordinatore RAI della FNC UGL. “Solo affrontando in totale trasparenza le difficolta’ di carattere economico, editoriale, di pianificazione e sviluppo tecnologico del servizio pubblico multimediale, si potra’ ottenere un contributo costruttivo fra tutte le parti in gioco. Chiacchiere di corridoio o congetture piu’ o meno fondate, in questo particolare momento non servono a nessuno: non alla Rai, figuriamoci ai suoi lavoratori”.

Seguici e metti un like:
error