“Il voto per l’elezione del presidente della regione Emilia-Romagna ha una risonanza nazionale e può influenzare in modo decisivo le sorti dell’attuale esecutivo”. Lo afferma il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone, in merito alla tornata elettorale che si svolgerà domenica prossima in Emilia-Romagna e Calabria. Per Capone “è fuor di dubbio che l’eventuale e auspicata vittoria di Lucia Borgonzoni e del centro destra unito, rappresenterebbe un chiaro segnale di sfiducia neiconfronti delle scelte che il Governo Conte sta compiendo. Sarebbe un campanello d’allarme da non sottovalutare affatto, poiché proveniente da una delle parti più avanzate e produttive del nostro Paese”, conclude Capone.

Seguici e metti un like:
error