Il Segretario Generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, ha incontrato Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Giovanni Toti. Occorre una sinergia tra sindacato e forze politiche che si riconoscono nei valori sociali del centro destra. Secondo Capone sono ormai “maturi i tempi” per istituire un Osservatorio Sociale tra sindacato e forze politiche, nel rispetto della autonomia di ognuna delle parti.
Questo il tema emerso nell’incontro che il Segretario Generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, ha avuto ieri con il Presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, il Segretario della Lega, Matteo Salvini, e il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, Coordinatore politico di Forza Italia.
È stata, per Capone, “un’occasione di confronto sui temi all’ordine del giorno, anche alla luce della legge di bilancio appena varata: lo stato sociale, il lavoro e le politiche di sviluppo dell’Italia”. Da parte di tutti i rappresentanti politici particolare attenzione è stata posta “alla esigenza di dare voce, attraverso il sindacato, al mondo dei precari e dei disoccupati che rappresentano una percentuale elevatissima del tessuto sociale italiano” spiega Capone.
Capone ha inoltre espresso la posizione dell’Ugl “sulle numerose emergenze sociali, dal rinnovo del contratto del pubblico impiego alle risoluzioni delle crisi aziendali, che risentono negativamente dell’assenza di una politica industriale e di una programmazione finalizzata allo sviluppo”.
Disoccupazione, precarietà, attenzione alle fasce più deboli della società sono per i rappresentanti di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Ugl “la sfida più importante – rimarca il sindacalista – per restituire la speranza di un futuro migliore al nostro Paese anche attraverso un sindacato più aperto e partecipativo”.
“È emersa chiaramente – sottolinea il Segretario Generale dell’Ugl – l’esigenza di creare una sinergia tra politica e sindacato, nel rispetto ovviamente dell’autonomia di ognuna delle parti, convenendo sulla necessità di dare vita ad un ‘Osservatorio Sociale’ che coinvolga da una parte l’Ugl e dall’altra tutte le forze politiche che si riconoscono nei valori sociali del centro destra”.

Incontro Osservatorio Sociale

Seguici e metti un like:
error