“Questa emergenza avrebbe dovuto portare,  stando ai proclami del governo nazionale, ad un forte  interessamento per il Sud, tutti hanno indicato nella ripresa    del Sud la ripartenza  per l’intero paese. Ebbene nella realtà  invece le prime risposte non date vanno nel segno della  continuità quella che da sempre vede il meridione  arrancare e  abbandonato, temiamo che possa esplodere una vera bomba sociale”.  A dichiararlo è Giovanni Condorelli, segretario confederale  dell’Ugl con delega per il Mezzogiorno.  “Il caso Alitalia che taglia i voli a Trapani, il caro biglietto ,  le migliaia di lavoratori e lavoratrici  a rischio di Almaviva  –   spiega – sono già i primi segnali di quello che sta accadendo e  che potrebbe accadere nelle prossime settimane”.   “Il governo decida e agisca subito – conclude  Condorelli – non  possiamo più tollerare perdite di tempo, la gente non ce la fa  più”.

Seguici e metti un like:
error