Da tutta Italia ieri centinaia di autoferrotranvieri di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Autoferrotranvieri hanno organizzato un presidio a Roma davanti alla sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per difendere il trasporto pubblico locale. Il presidio si era reso necessario alla luce delle mancate risposte  alla richiesta, inviata al Ministero stesso, di attivare un confronto sui nodi del settore. Una delegazione di rappresentanti sindacali è stata ricevuta da rappresentanti del dicastero. Durante il confronto il MIT ha assunto precisi impegni. Di seguito il comunicato congiunto.

 

Seguici e metti un like:
error