Dopo aver incontrato il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, la delegazione venezuelana inviata da Juan Guaidó autoproclamatosi presidente del Venezuela, è stata ricevuta oggi a Roma da Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl.
Assicurando il pieno sostegno a nome dell’Ugl, riguardo il percorso costituzionale che porterà a libere elezioni, Capone ha espresso “solidarietà umana e politica al popolo venezuelano per la situazione di crisi umanitaria che sta colpendo il Paese. L’Ugl si attiverà per aiutare la popolazione con delle azioni concrete”.
Il Venezuela è il secondo Paese al mondo per numero di italiani e, anche per tale ragione, il segretario si è dichiarato “vicino ai nostri connazionali che vivono sul territorio venezuelano”.
All’incontro hanno preso parte Francisco Jose Sucre Giffuni, Presidente della commissione affari esteri dell’Assemblea nazionale; Antonio Ledezma, ex Sindaco Metropolitano di Caracas; Rodrigo Diamanti, rappresentante europeo del Venezuela per gli Aiuti Umanitari.

Seguici e metti un like:
error