“In queste ore si stanno svolgendo a Roma, davanti alla sede aziendale di Parco de’ Medici e Palermo, sotto la Prefettura, manifestazioni e sit in con centinaia di dipendenti di Wind Tre per esprimere la loro contrarietà al piano aziendale che prevede il trasferimento di circa 100 dipendenti a Milano ed i progetti di esternalizzazione di rami aziendali”. E’ quanto dichiara Stefano Conti Segretario Nazionale Ugl Telecomunicazioni.

“L’Azienda Wind Tre ha tutti gli strumenti per giungere a un’organizzazione del lavoro senza interventi traumatici come quello paventato in questi giorni”, prosegue Antonio Vitti Segretario di Palermo UGL Tlc.

“I vertici societari non possono ignorare quanto oggi stanno rivendicando i lavoratori di Roma: il rispetto di un fondamentale principio, quello della Responsabilità Sociale d’Impresa senza il quale certe dinamiche aziendali rischiano di creare impatti sociali gravi e irreparabili. Il territorio laziale ha subito nel corso degli ultimi anni una grave perdita occupazionale nel settore, basti ricordare i casi precedenti più noti come quelli di Almaviva, Ericsson e SKY che tra l’altro ha una sintomatica analogia con questa vertenza”, conclude Luigi Le Pera, Segretario di Roma dell’UGL Telecomunicazioni.

Seguici e metti un like:
error