“L’annunciata scelta aziendale di Wind Tre di trasferire circa 100 dipendenti da Roma a Milano rappresenta un fatto grave e inaccettabile. Anche questa mattina centinaia di lavoratori hanno manifestato contro quella che rischia di essere l’ennesima manovra tendente a desertificare l’occupazione nel nostro territorio”.

E’ quanto dichiara Luigi Le Pera, Segretario di Roma dell’UGL Telecomunicazioni.

“Suona paradossale che proprio successivamente a una fusione tra due importanti operatori telefonici si mettano in atto operazioni di questo tipo le cui conseguenze sociali sarebbero molto gravi”, continua Le Pera.

“E’ necessario che il management aziendale fermi questa operazione e intraprenda con le parti sociali un dialogo costruttivo che porti a gestire in maniera saggia e responsabile eventuali problematiche organizzative”, conclude Le Pera.

Seguici e metti un like:
error