“La vertenza Sky è il paradosso di questo Paese. Pur essendo un’azienda sana, con un bilancio in attivo ed un incremento di clienti, sceglie la ‘strada dei licenziamenti’ per oltre cento dipendenti in virtù di irrinunciabili ed immodificabili linee di principio”.

Questo il pensiero di Stefano Conti, segretario nazionale dell’Ugl Telecomunicazioni che precisa “a nulla sono valse le decine di proposte avanzate dai sindacati per evitare i licenziamenti”.

“Sky aveva già deciso il triste epilogo di questa vertenza – conclude –  e noi siamo totalmente contrari a questa incomprensibile scelta”.

Share This: