“L’Ugl esprime il suo cordoglio alla famiglia della vittima che ha perso la vita sul posto di lavoro”. Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, in merito all’incidente avvenuto sulla A12 Roma Civitavecchia, in cui ha perso la vita un operaio mentre altri tre sono rimasti feriti a causa del ribaltamento di un mezzo. “Non si può continuare a morire con questa facilità agghiacciante. Occorre promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro e una formazione degli operai più adeguata, soprattutto in quei settori maggiormente esposti a rischio di infortuni. L’Ugl è in tour con ‘Lavorare per vivere’ per  sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno e per dire basta a queste stragi”.

Seguici e metti un like:
error