“L’Ugl si schiera al fianco delle forze dell’ordine scese in piazza Montecitorio per chiedere alle istituzioni maggiori tutele e, alla politica, di non tralasciare il settore della sicurezza partendo da nuovi contratti, riordino delle carriere e aumento degli straordinari. Non solo aspetto economico nella protesta degli operatori della sicurezza, che lamentano anche l’assenza di un protocollo certo dove sia specificato come un tutore dell’ordine debba agire in determinate situazioni”. Lo ha detto con una nota il Segretario Regionale dell’Ugl Armando Valiani. “Parlo a nome di tutta l’Ugl – spiega – e in particolare a nome del Segretario Generale Francesco Paolo Capone. Tutto il sindacato è da sempre vicino a chi porta la divisa. Agli operatori della sicurezza, a chi serve lo stato, bisogna ridare dignità. Un governo non può e non deve girare le spalle a chi con onore ogni giorno rischia la vita per la tutela nostra incolumità. Onore a voi, angeli dei cittadini”.

Seguici e metti un like:
error