“Esprimo massima solidarietà e riconoscenza agli agenti della Polizia penitenziaria per l’encomiabile servizio svolto a tutela della sicurezza, nonostante le innumerevoli difficoltà affrontate quotidianamente con alto senso del dovere e spirito di abnegazione”. Così il segretario generale UGL, Paolo Capone, in una nota a difesa del Corpo di polizia penitenziaria. “Sorprende l’indagine a carico degli agenti del carcere di Santa Maria Capua Vetere per presunte violenze a danno dei detenuti durante le recenti rivolte di massa: auspico che sulla vicenda venga fatta luce, al fine di salvaguardare il prestigio e la dignità di un Corpo dello Stato di cui i cittadini sono orgogliosi”, ha detto, aggiungendo di augurarsi che il ministro della Giustizia intervenga “prontamente a sostegno della Polizia penitenziaria, a maggior ragione dopo episodi come la scarcerazione prematura di centinaia di mafiosi avvenuta nelle scorse settimane”. “Lo Stato prenda una posizione netta in difesa della legalità e della certezza del diritto”, ha concluso.

Seguici e metti un like:
error