Una delegazione dell’Ugl, composta dal Segretario Generale, Paolo Capone, e dal Responsabile Ugl per le Relazioni internazionali, Gianluigi Ferretti, a Washington per un incontro alla Niaf (National Italian American Foundation), fondazione nazionale con sede a Washington, D.C., considerata la maggiore rappresentante degli oltre 20 milioni di cittadini italo-americani che vivono negli Stati Uniti.
Poi visita istituzionale alla Corte Suprema e confronto con il sindacato Fleoa che tutela gli agenti di 65 agenzie federali Usa (tra cui NCIS, CIA, FBI, ecc.). «Con il presidente nazionale Larry Cosme, il vicepresidente esecutivo Mat Silverman e il direttore degli affari culturali Tat Shum la nostra delegazione – spiega Capone – , composta da Gianluigi Ferretti, Mimmo Ragozzino, accompagnati da Elia Mannetta, ha affrontato i temi legati alle analogie tra le forze dell’ordine nelle due nazioni che devono affrontare esperienze e lotte alla criminalità molto simili. Abbiamo avuto modo, dal punto di vista di Fleoa e Ugl di confrontarci sulle aree di sovrapposizione delle rispettive attività di promozione e tutela reale dei lavoratori nel settore della sicurezza». «Tra Fleoa e l’Ugl – conclude il Segretario Generale – pianificheranno future opportunità di collaborazione internazionale su tutte le questioni chiave inerenti le forze dell’ordine».

Seguici e metti un like:
error