“Rimettere al centro del dibattito la sicurezza nei luoghi di lavoro e le morti bianche. Lo faremo di continuo”. Così il Segretario Generale dell’Ugl, Paolo Capone, ha spiegato sabato 23 giugno davanti ai giornalisti, ai cittadini, ai lavoratori e ai sindacalisti presenti il senso dell’iniziativa che, dopo il 1° Maggio a Roma, ha portato la sua Organizzazione a installare nuovamente le 1029 sagome per ricordare gli altrettanti caduti sul lavoro del 2017 in una delle più importanti e prestigiose piazze d’Italia.

“Abbiamo verificato che la Provincia di Milano ha il numero più elevato di vittime. È assurdo che questo possa accadere”, ha sottolineato Capone, onorato dalla presenza del Presidente del Tribunale di Milano del Lavoro, Piero Martello, nel corso della manifestazione. Una iniziativa importantissima, di alto valore sociale e culturale che sarà portata in altre piazze d’Italia.

Seguici e metti un like:
error