Infortunio mortale sul lavoro: a perdere la vita un operaio di 63 anni, caduto mentre era impegnato nei lavori di costruzione di una villa a Manerba del Garda, in provincia di  Brescia. “L’Ugl esprime il suo cordoglio alla famiglia dell’operaio. Siamo di fronte all’ennesimo e inaccettabile infortunio sul lavoro. In tal senso, auspico che le Forze dell’Ordine facciano piena luce sulle cause dell’incidente”, dicono in una nota congiunta Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, e Claudio Morgillo, segretario regionale Ugl Lombardia. “È indispensabile – aggiungono – potenziare i controlli, la formazione e la cultura della sicurezza per salvaguardare la vita dei lavoratori e impedire che simili tragedie si ripetano. L’Ugl, con la manifestazione ‘Lavorare per Vivere’, ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’ e dire basta a queste stragi silenziose”.

Seguici e metti un like:
error