È inaccettabile pensare di cancellare la riforma Quota 100 così come proposto dall’attuale Governo e in tal senso l’Ugl non aderirà mai a questa iniziativa che va solo a danneggiare gli interessi dei lavoratori. L’introduzione di Quota 100  ha permesso a circa 200mila lavoratori di andare in pensione,  favorendo il ricambio generazionale e l’ingresso di tanti giovani nel  mondo del lavoro. La riforma Fornero deve restare un vecchio ricordo e  non una futura ‘minaccia’ per i lavoratori nel nostro Paese”.

Seguici e metti un like:
error