“Con i nuovi aggiudicatari della gara regionale, le condizioni salariali dei lavoratori del Cup del Lazio saranno insostenibili: l’imminente cambio di appalto, la cancellazione degli scatti di anzianità e il rapporto di esclusività per i part time, impone in media ai dipendenti un taglio di 250-300 euro”.
E’ quanto rende noto il Segretario Regionale dell’Ugl Sanità Lazio, Gianluca Giuliano, aggiungendo che “è inaccettabile il silenzio sulla vicenda della Regione, che ha il dovere di farsi garante del mantenimento delle condizioni economiche e dei livelli occupazionali. Sollecitiamo un suo intervento, in assenza del quale l’Ugl è pronta a scender in piazza e combattere per la dignità di ogni singolo lavoratore”.

Seguici e metti un like:
error