“Solidarietà al popolo libanese sconvolto  dalla violenta deflagrazione avvenuta nel porto di Beirut, l’Ugl  si stringe intorno alle famiglie delle vittime, ai feriti e a  quanti in queste ore si adoperano per consentire i soccorsi. Le  immagini dell’esplosione devastante che ha seminato morte e  distruzione sconcertano e addolorano profondamente”. Lo ha  dichiarato Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, in merito  alla violenta esplosione avvenuta nel porto di Beirut. “Un  pensiero ai nostri soldati della missione Unifil di stanza in  Libano per il loro difficile e prezioso lavoro volto a garantire  il mantenimento della pace – ha aggiunto -. Ricordo con  particolare emozione il periodo trascorso tra l’82 e l’83 a Beirut  come militare nella prima missione italiana di Peacekeeping, e  auguro al popolo libanese di risollevarsi presto da questo tragico  evento”.

Seguici e metti un like:
error