Il segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, è stato ieri a Catania con il vice segretario generale, Claudio Durigon, i segretari confederali Ezio Favetta e Giovanni Condorelli per una serie di incontri.
Da Napoli, passando poi per Genova e approdando ieri a Catania, il segretario generale sta svolgendo una serie di confronti con i quadri sindacali sia per un rilancio della sigla sindacale sul territorio sia per un’analisi approfondita dei problemi occupazionali ed economici che affliggono la parte orientale della Sicilia. Ad accogliere la folta rappresentanza dei vertici confederali il segretario dell’Ugl di Catania, Giovanni Musumeci, e il segretario regionale, Giuseppe Messina. Presente anche il segretario nazionale Ugl Sanità, Daniela Ballico.
Alla luce del forte impegno per il Mezzogiorno che l’Ugl ha dimostrato con due edizioni 2015 e 2016 della campagna ‘SudAct’, ora “è venuto il momento di dare nuovo slancio anche alla nostra organizzazione sindacale – spiega Capone – che sia al Sud come al Nord intende svolgere un ruolo di supporto responsabile e fattivo a sostegno di tutti i territori, quindi anche delle istituzioni, che ancora non riescono ad uscire dalla crisi”.

catania_capone03

Seguici e metti un like:
error