“Il crollo del muro nella scuola elementare di Napoli, in cui sono rimasti feriti l’insegnante e due bambini, rappresenta un fatto grave che deve far riflettere sulla necessita’ di avviare un vero e proprio ‘piano Marshall’ volto al riassetto infrastrutturale del Paese, unitamente ad un forte piano di investimenti che rafforzi la purtroppo precaria sicurezza sui luoghi di lavoro, come questo episodio evidenzia”. Lo afferma
Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, in merito al crollo di una parete nella scuola elementare di Sant’Anastasia (Napoli) che ha colpito una maestra e due bambini. “In tal senso, auspico che tra le priorita’ del Governo ci sia la messa in sicurezza in particolare degli edifici scolastici e sanitari pubblici”.

Seguici e metti un like:
error