Eircsson Telecomunicazioni invia 200 lettere di licenziamento, il governo sta a guardare

“La società Ericsson Telecomunicazioni ha inviato venerdì quasi 200 lettere di licenziamento, dopo aver voluto chiudere una procedura di mobilità con un mancato accordo con un approccio che sin dall’inizio della vertenza è stato di totale chiusura nei confronti del...
Leggi di piu'

Contratti distanti da stabilità Governo non resti a guardare

“Il lavoro a tempo indeterminato sembra essere uscito dai radar delle imprese italiane che si indirizzano sempre di più verso i contratti a termine, in ragione delle maggiori o minori commesse ricevute. Altro che stabilità, purtroppo, in crescita è la precarizzazione...
Leggi di piu'

Dialogo e clima di serenità per il bene dei lavoratori Carrefour

“Ripristinare un clima di serenità e di sano confronto tra il sindacato ed l’azienda Carrefour è fondamentale, solo attraverso il dialogo potrà essere concretizzata la tutela della dignità dei lavoratori e dei livelli occupazionali”. Queste le parole di Claudio...
Leggi di piu'

Anche sei milioni di italiani vorrebbero contribuire alla stabilità dell’Inps

Capone risponde quanto affermato oggi dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, nel corso di un’audizione alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti. “Apprezziamo il contributo degli immigrati regolari, ma segnaliamo al presidente dell’Inps, Tito Boeri, che anche 6 milioni di italiani, oggi disoccupati, neet e inattivi, sarebbero ben lieti di contribuire alla stabilità del sistema previdenziale,

Leggi di piu'

In primo piano

Anche sei milioni di italiani vorrebbero contribuire alla stabilità dell’Inps

Capone risponde quanto affermato oggi dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, nel corso di un’audizione alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti. “Apprezziamo il contributo degli immigrati regolari, ma segnaliamo al presidente dell’Inps, Tito Boeri, che anche 6 milioni di italiani, oggi disoccupati, neet e inattivi, sarebbero ben lieti di contribuire alla stabilità del sistema previdenziale,

leggi tutto

Il segretario generale

“Crescita flebile e senza occupazione della produzione industriale, nulla di cui rallegrarsi”

“La flebile crescita della produzione industriale in ripresa rispetto al mese di aprile e quella tendenziale ben più alta rappresentano dati di cui non c’è molto da rallegrarsi, alla luce della disoccupazione che ancora coinvolge 3 milioni di persone e che, in particolare per i giovani, si trova ancora alla ragguardevole percentuale del 34,7, sebbene in diminuzione”.

leggi tutto

Social


67 anni di storia

Eventi

documenti
 
Il nostro archivio digitale, puoi cercare tra i contratti ed accordi di settore
documenti

Lavoro e Giustizia


La nostra rivista online



ugl-app
googlo-app ios-app

I nostri servizi


cafseiuglciscosenas1

Share This: